Il costume da bagno perfetto: ad ogni forma il suo costume

by - sabato, luglio 15, 2017



L'estate  ormai è iniziata da un pezzo, ma la maggior parte dei lavoratori ha raggiunto solo ora la soglia delle tanto sognate e meritate ferie. Con l'arrivo delle vacanze, per tutti coloro che progettano grandi nuotate al mare, si presenta ogni anno lo stesso dilemma...Che costume indossare per non sembrare un cotechino fuori tempo massimo? In questo post vi spiego tutti i trucchetti per capire quale costume è più adatto alla vostra forma fisica e cosa assolutamente evitare.


REGOLE GENERALI


Come in ogni cosa anche con i costumi esistone delle regole generali che ci guidano nella loro scelta.
Per prima cosa ricordarsi sempre che se non abbiamo un fisico asciutto è meglio escludere i costumi con i laccetti o i mini bikini con tanto di mini triangoli. Tenere sempre presente che i dettagli che impreziosiscono il costume attirano l'attenzione nella zona del corpo in cui si trovano, quindi è bene scegliere capi impreziositi solo nelle zone che vogliamo esaltare. Le fantasie, nella maggiorparte dei casi vanno a esaltare la forma del corpo, per cui vanno scelte con cura. Dopo questi pochi e generici consigli per l'acquisto del costume perfetto andiamo a vedere nel dettaglio cosa è più adatto ad ogni tipologia di forma del corpo.


FORME DEL CORPO

Partiamo con il dire che in base alle differenti forme del corpo possiamo raggruppare le persone in 5 categorie distinte.
A partire da sinistra verso destra.

credits:tecnologia-ambiente.it

  • FORMA A MELA: tutti coloro che presentano rotondità localizzate sopratutto nella parte alta del corpo e hanno un torace molto ampio con un seno prosperoso.
  • FORMA A PERA (o triangolo): fanno parte di questa categoria tutti coloro che hanno spalle, torace e vita stretti, solitamente con seno piccolo, ma che presentano fianchi larghi e sedere generoso, spesso con la tanto odiata pelle a buccia d'arancia.
  • FORMA A CLESSIDRA: pensando a questa forma non può non venire in mente l'icona per eccelenza che ha fatto di questa categoria la più sexy in assoluto, Marylin Monroe. Coloro che rientrano in questa tipologia di forma hanno curve generose a livello del seno e dei fianchi, ma il tutto è compensato da un vitino da vespa.
    credits:pinterest
  • FORMA A RETTANGOLO: fisico asciutto, quasi totalmente privo di curve. Di solito chi appartiene a questa categoria ha poco seno e il sedere pressoché piatto.
  • FORMA A TRIANGOLO INVERTITO: pensando a questa categoria ciò che mi viene subito in mente è il fisico delle nuotatrici. Spalle molto larghe, seno piccolo, vita stretta e sedere piatto.


AD OGNI FORMA IL SUO COSTUME


FORMA A MELA


Cosa indossare: avendo un seno generoso come taglio di reggiseno sono perfette le coppette, meglio con le spalline qualora le spalle siano molto larghe; si può optare anche per l'allacciatura con intreccio dietro al collo. Come slip si può indossare una mutanda morbida a vita normale/alta.
Se non si vuole indossare il bikini si può sempre ricorrere ad un costume intero, meglio se con qualche intreccio sul davanti a livello della vita in modo da assottigliarla tramite illusione ottica.



Cosa evitare: assolutamente scordarsi dei bikini con laccetti vari onde evitare l'effetto "salamino". Escludere reggiseni a fascia che tendono ad allargare ulteriormente il torace e che non si sposano bene con seni troppo voluminosi. Anche il reggiseno a triangolo piccolo è bene lasciarlo in negozio se non si vuole assomigliare ad una brutta copia di qualche coniglietta di Playboy. Nella parte bassa, oltre ai laccetti, evitare slip a vita bassa. Come costumi interi invece sono da escludere quelli lavorati con pizzi e aperture varie sul ventre e quelli con taglio a fascia sul seno.

FORMA A PERA


Cosa indossare: come reggiseni sono perfetti quelli a fascia senza spalline, o con intreccio dietro al collo. Per la parte sotto orientarsi su slip dal taglio regolare, non a vita troppo bassa e prediligere quelli con fiocchetti o laccetti. Con questa forma i costumi interi non si sposano benissimo, ma se non ne possiamo fare a meno allora bisogna prediligere costumi poco sgambati e senza spalline per bilanciare il torace stretto.



Cosa evitare:  Per quanto riguarda i reggiseni, con il seno piccolo è bene evitare il triangolo che rischia di rimpicciolirlo ulteriormente. Nella parte inferiore evitare slip troppo sgambati.


FORMA A CLESSIDRA


Cosa indossare: sì alle coppe e a triangoli a bande larghe come reggiseni in modo da contenere il seno voluminoso. Sì anche agli slip a vita alta dal taglio regolare. Come costumi interi tenersi sul taglio classico con coppette.

Cosa evitare: stare distanti dai laccetti e dagli slip a vita bassa, oltre che dai reggiseni a fascia senza spalline.


FORMA A RETTANGOLO


Cosa indossare: optare per reggiseni e slip di tutti i tipi purchè impreziositi da arricciature e fiocchi per donare volume e forma al corpo. Anche nella scelta del costume intero propendere per costumi arricchiti da dettagli e con scollature/ aperture in diversi punti.



Cosa evitare: stare alla larga da tutti i modelli di costumi troppo semplici. Non indossare slip a vita alta.


FORMA A TRIANGOLO


Cosa indossare: nella parte superiore è perfetto il triangolo con allacciatura dietro al collo, mentre come slip è bene optare per culotte o slip con laccetti e fiocchetti o ancora brasiliane che tenderanno ad andare ad arrotondare la forma del sedere piatto. Nei costumi interi si può giocare abbastanza sia con le forme che con le fantasie.



Cosa evitare: evitare i reggiseni a fascia assolutamente ed evitare slip con il taglio dritto sulle natiche per non andare ad appiattire ulteriormente il sedere.


Questi quindi tutti i consigli per scegliere il costume, tuttavia vi ricordo che queste sono indicazioni di carattere genenerale e le regole sono fatte anche per essere infrante.

Non mi resta che augurarvi buone vacanze e/o buono shopping : ) 


Photo credits: unsplash.com


You May Also Like

0 commenti