Visitare Firenze in 3 giorni

by - domenica, novembre 06, 2016


Buongiorno!
Oggi un nuovo post di viaggio, in particolare vi parlo di una delle città d'arte italiane più belle: Firenze
Firenze è una città ricca di storia, arte e vitalità, una meta che dovrebbe essere visitata almeno una volta nella vita.


ITINERARIO DI 3 GIORNI


Vi voglio parlare dell'itinerario di tre giorni che ho effettuato in quanto sono riuscita ad ottimizzare i tempi e a vedere in poco tempo più cose possibili.

Giorno 1


Il primo giorno avendo a disposizione solamente il pomeriggio l'ho dedicato alla visita di Santa Maria Novella, la quale è collocata subito a pochi metri dalla stazione. Il costo del biglietto è di 5 euro e la visita non richiede molto tempo.




Il resto del pomeriggio l'ho invece dedicato alla visita completa della Cattedrale di Santa Maria del Fiore in piazza Duomo con tutti i suoi annessi: Santa Reparata, Campanile di Giotto, Battistero di San Giovanni e il Museo dell'Opera del Duomo.  
Per salire sulla cupola della Cattedrale, oltre che per salire sul Campanile di Giotto, per il museo dell'Opera e per vedere i resti di Santa Reparata è necessario essere in possesso di un biglietto del costo di 15 euro che è possibile fare all'interno della Cattedrale, scendendo le scale per andare nella parte  dedicata a Santa Reparata. Il biglietto ha validità di 48 ore dal primo utilizzo quindi la visita delle varie parti può essere suddivisa in più giornate. Per questioni di tempo infatti ho avuto modo di visitare il Museo dell'Opera solo in un secondo momento, ma con lo stesso biglietto. Non vi nascondo che la salita verso la cupola di Santa Maria del Fiore è piuttosto faticosa, ma solo così è possibile ammirare da vicino il grande capolavoro di Brunelleschi. Altra salita piuttosto impegnativa è quella del Campanile di Giotto, ma anche in questo caso non ve ne pentirete perchè potrete ammirare tutta Firenze dall'alto godendo di uno spettacolo davvero magnifico e unico.




Nelle vicinanze di piazza Duomo ho trovato il Museo Casa di Dante, che sorge nei luoghi dove un tempo c'erano le case degli Alighieri e in cui potete trovare dei reperti e documenti che raccontano la vita di Dante. In particolare al terzo piano sono conservati testi antichi della Divina Commedia. Vi lascio qui il link per orari, prezzi e descrizioni più dettagliate del museo.



Verso sera, mi sono spostata da piazza Duomo verso le zone di piazza della Signoria e di Ponte Vecchio che con tutte le luci accese regala un'immagine davvero suggestiva.




Giorno 2


In mattinata ho effettuato la visita della Galleria degli Uffizi, per la quale avevo già prenotato i biglietti online al costo di 16,50 euro. All'interno della galleria sono presenti opere firmate dagli artisti più famosi del trecento e del Rinascimento tra cui Giotto, Leonardo, Raffaello, Botticelli solo per citarne alcuni. La galleria si compone di 2 piani che si trovano all'interno di un edificio costruito intorno alla metà del 1500 e di grande bellezza. Per maggiori informazioni su orari e costi vi lascio qui il link al sito ufficiale.




Nel pomeriggio mi sono recata a Palazzo Pitti dove ho visitato la Galleria Palatina e quella di Arte Moderna con un biglietto e con un altro biglietto ho avuto modo di visitare la Galleria dei Costumi, dove erano presenti costumi indossati sa personaggi di spicco della società fiorentina in occasioni importanti, il Museo degli Argenti appartenuti alla famiglia Medici, il Museo delle Porcellane, sempre della famiglia Medici ed il Giardino Boboli. Ho apprezzato quest' ultimo in particolar modo per gli scorci sulle vedute mozzafiato su Firenze.




Ultima visita del secondo giorno è stata dedicata alla Basilica di San Lorenzo, comprendente la Sagrestia Vecchia e il Museo del Tesoro. La visita in questo caso non richiede più di mezz'ora, il costo del biglietto è di 5 euro. Vi lascio comunque qui il link per vedere gli orari e alcuni dettagli sulla Basilica.


Giorno 3


Per prima cosa mi sono recata al Museo dell'Opera del Duomo in modo da sfruttare il biglietto che avevo già effettuato nel mio primo giorno a Firenze. Nel museo ci sono più di 750 opere ed è presente la più grande concentrazione di sculture monumentali fiorentine L'opera più importante che potrete trovare al suo interno è la Pietà di Michelangelo.




Spostandomi poi di circa 1 km sono approdata alla Galleria dell'Accademia, museo nel quale potrete ammirare il David di Michelangelo. Il costo del biglietto è di 8 euro e vi consiglio di prenotare la visita onde evitare code infinite o ancor peggio di non riuscire ad entrare. La Galleria dell' Accademia non è grandissima e oltre alla grande opera di Michelangelo è possibile ammirare altre opere del Ghirlandaio, Botticelli, Allori tra gli altri.



Come ultima tappa del terzo giorno mi sono recata alla Basilica di Santa Croce, dove all'interno sono custodite le tombe dei più grandi nomi tra cui Macchiavelli, Alfieri, Rossini, Galilei, il cenotafio di Dante e molti altri. Inoltre tra le cappelle è possibile vedere la famosa Cappella Pazzi. Il costo di ingresso per questa Basilica è di 8 euro, prezzo elevato, ma ne vale la pena viste le dimensioni e le opere contenute all'interno.



Dove mangiare


Per quanto riguarda dove cibarsi a Firenze c'è l'imbarazzo della scelta anche per noi vegetariani. Ogni trattoria infatti offre antipasti e primi che possono essere apprezzati anche da chi non mangia carne e pesce. Tra i luoghi in cui ho mangiato vi segnalo la trattoria Cacio Vino Trallalà, dove potrete fare un percorso fra i formaggi pecorini toscani e dove potrete mangiare dei primi a base di tartufo veramente ottimi e di qualità.




Se invece volete una vastissima scelta di primi piatti vegetariani e anche di pizze molto buone cotte nel forno a legna vi segnalo il ristorante Gusto Leo.

Dove dormire


Firenze non è fra le città più economiche dove dormire, tuttavia è possibile trovare dei buoni B&B in centro stando sugli 80 euro a notte. Vi consiglio di privilegiare nella scelta dell'alloggio la posizione in quanto per lo più tutte le cose più importanti da visitare si trovano in centro e sono facilmente raggiungibili a piedi. Se arrivate poi in città in treno l'ideale è cercare un posticino nei dintorni di Santa Maria Novella.



Al prossimo viaggio!



You May Also Like

0 commenti