Recensione: Il mio vicino Totoro

by - mercoledì, dicembre 09, 2015


Buongiorno a tutti!
Oggi vi vorrei recensire un altro film di animazione del grande genio Hayao Miyazaki, ovvero "Il mio vicino Totoro".
Poco tempo fa ho recensito uno degli altri film di animazione di questo scrittore e regista giapponese, mi riferisco a "La città incantata", premio Oscar 2003 come miglior film di animazione e di cui trovate qui la recensione.
Parto subito con il raccontarvi in breve la trama per poi, in seguito, darvi qualche mia opinione ed impressione.
Il film parla di due sorelle, Satzuchi, la maggiore e Mei, la più piccola, che insieme al padre si trasferiscono in un villaggio di campagna. Lo spostamento serve ad avvicinarle all'ospedale dove è ricoverata la madre gravemente malata. Stando nella nuova abitazione avranno la possibilità di stare a contatto con la natura e di incontrare alcuni personaggi molto singolari e fantasiosi.
Con questo film ci troviamo di fronte ad un altro esempio della sconfinata immaginazione del regista.
In questa pellicola troviamo uno dei capisaldi delle storie di Miyazaki, ovvero la natura.
Trovo che il film sia più adatto ad un pubblico infantile, al contrario  di quanto penso per "La città incantata". Infatti, rispetto a quest'ultimo, è un film più fresco e leggero, ma che non dimentica di mantenere una morale di fondo molto importante.
Anche nel "Il mio vicino Totoro" le ambientazioni animate sono molto simili a quelle che possiamo trovare nella realtà delle tipiche campagne giapponesi. Ci permettono quindi di avvicinarci al mondo giapponese e come nel caso dell'altro film ci permettono di comprenderne la filosofia e il rispetto nei confronti della natura.
Se avessi visto questo film da bambina sicuramente l'avrei apprezzato di più, ma ad ogni modo è riuscito a lasciarmi una buona sensazione e a tratti ad emozionarmi.
Il film ha riscosso un buon consenso da parte della critica, ma tuttavia gli incassi nel mondo non sono stati sufficienti a coprirne le spese di produzione.
L'uscita della pellicola è di molti anni antecedente all'altro film di Miyazaki che vi ho precedentemente recensito, infatti risale al 1988. In Italia è arrivato in vendita in DVD solo nel 2010. Per quanto riguarda la proiezione cinematografica invece verrà trasmesso per la prima volta in Italia in alcuni cinema il 12-13 dicembre di quest'anno in occasione dell'anniversario della casa di produzione, lo Studio Ghibli.
Beh che dire...Se non l'avete visto avete l'occasione di vedervelo direttamente al cinema a breve.
Se dovessi dare un voto a questo film, gli darei un 7,5. L'ho trovato senz'altro piacevole, ma più infantile rispetto ad altre pellicole dello stesso regista e di sicuro meno emozionante a confronto con "La città incantata".
Per chi fosse interessato ad acquistarlo, anche questo come gli altri film di animazione di Miyazaki, è uscito di recente nell'edizione da collezione firmata Lucky Red, con cofanetto di metallo contenente DVD + blu ray del film.
Spero che la recensione vi sia piaciuta.
Alla prossima recensione!

You May Also Like

0 commenti